mercoledì 25 febbraio 2009

Napolitano parla del nucleare. E domani della pesca dell'agone.

Sembra che Napolitano sia intervenuto sul tema del nucleare, puntando sulle energie rinnovabili.
Sarebbe ciò che si deduce da repubblica.

Ora, Giorgino mio bello, fa' il bravo. Sei laureato in Giurisprudenza, e fondamentalmente non hai mai fatto niente nella vita, al di fuori che il politico (deputato dal 1953 al 1996... ah ma per questo non si scandalizza nessuno?). Quindi non hai la benché minima competenza professionale per parlare di energia.

Fammi un bel piacere, Giorgino. La prossima volta, fammi un bel progetto in cui mi dimostri che le tue energie rinnovabili sono economicamente competitive (veramente, senza i trucchi degli incentivi). Portami progetti, schemi, diagrammi, calcoli. 

Ecco, quando sarai capace di dimostrarmi che l'energia solare o eolica non è solo (al momento) una cosa per frikkettoni che hanno soldi da sbatter via, ma che veramente ha un ritorno economico, che veramente è economicamente compatibile con le energie tradizionali, allora potrai aprire bocca.

Ma fino ad allora, fa' un piacere a tutti gli ingegneri di questo mondo: stattene zitto, e non rompere le scatole sul nucleare.

PS: per i frikkettoni che la pensano cme Giorgino bello, faccio una domanda: come mai gli avversori del nucleare e propugnatori dell'energie pulite sono sempre degli idealisti/ambientalisti/politici e mai ingegneri (che stranamente invece stanno dalla parte opposta)?
Vi viene mai il dubbio che sull'energia rinnovabile si facciano tanti discorsi utopistici ma in pratica irrealizzabili?

Nessun commento:

Posta un commento