martedì 7 aprile 2009

Amici di Beppe Grillo alla larga...

Ho deciso: chi mi salta fuori a citare Beppe Grillo, a sostenerlo, a linkare i suoi articoli come se fossero vangelo etc. verrà depennato dai contatti del sottoscritto.

E ciò con decorrenza immediata.

Grillo non mi è mai stato simpatico, di stupidaggini ne ha sempre dette tante. Da quelle tecniche (come i cellulari cuoci uova, o la biowashball), a quelle finanziarie (il signoraggio, santo cielo!) per arrivare a quelle politiche (come la storia del parlamento illegale perché nominato: a Grillo, studiati il mattarellum).
Ma oggi ha toccato il fondo. E' stato capace di polemizzare sul terremoto Abruzzese. Ha scritto sul suo blog

"Bertolaso che denuncia questo scienziato per procurato allarme, adesso bisognerebbe denunciare lui per procurato omicidio."

Beppe Grillo, vergognati. Ma soprattutto informati. Giuliani non ha previsto un bel niente. Giuliani è un elettricista che a tempo perso gioca alle previsioni del sisma. Altro che scienziato. Come mi girano le palle quando le parole vengono usate a cazzo.

Ovvio, anche un non titolato può fare una scoperta, ma deve provarmi che funziona. Il Giuliani ha dato ampia dimostrazione di non avere la più pallida idea di impostazione scientifica. Non ha un'impostazione scientifica. Che le fughe di radon fossero un indicatore di terremoto in arriva mica l'ha scoperto lui, sono decenni che si cerca di studiare questo fenomeno per poter prevedere terremoti. Ma purtroppo non c'è verso. Delle volte si osserva il radon e non il terremoto o viceversa. Fintanto che non ci sarà una chiara correlazione tra le due cose, le misure di radon sono inutili. E' la scienza, bellezza.

E infatti il Giuliani una settimana fa aveva fatto sgombrare Sulmona annunciando la catastrofe. Che non c'è stata. Certo, che se io annuncio un terremoto alla settimana in una zona sismica, prima o poi ci azzecco.

Ma poi, scusate, se davvero funzionasse, pensate che i Giapponesi non avrebbero coperto d'oro questo signore?

Chi crede a questo venditore di fumo è solo uno stolto. Il fatto che Grillo l'abbia sostenuto (ma già riempiendo le frasi di "non so..." giusto per pararsi il culo per quando sarà evidente la non credibilità del tizio) dà la misura della sua statura morale.

Ecco, chi sostiene Beppe Grillo, e si beve le sue panzane, compresa quest'ultima è dichiaratamente un imbecille, e non ha diritto ad avere il sottoscritto come contatto.

Uomo avvisato

3 commenti:

  1. hai ragione su grillo, anche, credo, su giuliani (non ho la conoscenza per affermarlo con certezza). però attenzione: i media lo stanno sdoganando come 'scienziato'. e, se un 'ricercatore del gran sasso', come ho letto io, viene sbeffeggiato dicendo che la sua ricerca non conta nulla, ne consegue, per certi media, che tutta la ricerca vada sminuita. (se i ricercatori sbagliano, allora che senso ha finanziare la ricerca?...).
    è la retorica, bellezza.
    occorre fare attenzione. soprattutto chi, come te, fa ricerca seria.

    ciao:-)

    RispondiElimina
  2. "...non ha il diritto ad avere il sottoscritto come contatto"
    Questa frase dice tutto sulla caratteristica principare del post ovvero: megalomania.
    Qui si cerca di capire cosa Grillo dice e fa. Ha analizzato giusto giusto i temi meno importanti.Io parlerei dei condannati in parlamento (17 al momento,in primo grado),parlerei del fatto che Giuliani ha previsto la scossa a Sulmona e che è arrivata puntuale seppur con poca intensità. Inoltre non conosciamo bene questa persona se non per quello che ci arriva dai media e il fatto che sia un tecnico INAF non laureato dice molto,ma non tutto.Sarei piuttosto cauto a criticare Giuliani così facilmente e a condannare Grillo che per lo meno non ha mai preso soldi pubblici.E qui risiede tutto l'odio espresso nel post,già perchè Grillo è famoso e ricco grazie al libero mercato. Ma ce ne sarebbero migliaia di cose da dire,rinvio la discussione per un momento più appropriato se ne ha voglia.Saluti!

    RispondiElimina
  3. Sì, io sono megalomene, come hai fatto a capirlo? :)
    No, in realtà sono stanco. Stanco di sentire persone intelligenti, che hanno studiato, cadere in queste trappole.
    Perché anch'io all'inizio - quando ho letto l'articolo di Famiglia Cristiana su Giuliani - ci stavo credendo. Poi mi sono informato, ho consultato più fonti, ho guardato le affermazioni di questo signore su Youtube.
    E mi sono reso conto che no, non era come la raccontavano.
    Quando parla si vede che non ha precisione, mette insieme frasi raffazzonate e imprecisioni tecniche. No, non mi fido di uno così.
    Attenzione: è facile nella scienza prendere cantonate. E' facile farsi prendere dall'entusiasmo. Uno spera sempre di fare la scoperta e tende a guardare solo i dati positivi e fa finta di non guardare quelli negativi.
    Fare scienza è soprattutto avere la forma mentale di essere onesti con se stessi quando si valutano i risultati. Io questo in Giuliani non l'ho visto.

    Ecco, io in un'oretta, consultando le fonti giuste, ho capito come stavano le cose.
    E allora mi arrabbio quando vedo che la gente lo assurge a profeta d'italia senza indagare.
    Mi dà fastidio che si creino complotti inesistenti: i baroni della scienza ufficiale contro il povero elettricista, davide contro golia. Ogni tanto capita, ma di solito è una bufala.

    E vedere che persone intelligenti ci cadano mi dà estremamente fastidio.

    RispondiElimina