domenica 31 maggio 2009

L'antiberlusconismo



Sono in un ostello di Stoccolma. E sento un sardo che cerca di parlare con un greco di Berlusconi. Dico "cerca" di parlare, perché il suo inglese è un tocco peggio perfino del mio ceco.

La cosa che non mi ha fermato dall'intromettermi nel discorso (che lo so, è maleducato), è la bizzarra tesi sostenuta da questo tizio. In italia - dice - si sta costruendo il digitale terrestre per evitare il problema delle frequenze di Rete 4. Quelle frequenze che dovrebbero stare a Europa 7 e che invece vengono occupate abusivamente da Fede. A chi devono andare le frequenze? Come risolvere il problema? Semplice, si smette di usare l'analogico, e si usa il digitale terrestre, dove c'è spazio per tutti. E Mr. B. ha risolto i suoi problemi.
Cioè, IL DVB è un'invenzione di Berlusconi, per salvare Rete 4.

Ho provato a spiegare che il DVB è un'evoluzione tecnologica verso la quale sta migrando tutta l'Europa. Ho provato a spiegare che anche nel mio appartamento di Praga ho un ricevitore digitale e vedo i canali trasmessi col DVB. E che a Praga non c'è Rete 4.

Ma non c'era verso: "a chi giova?", mi ha risposto. Come dire che sì, vabbe', ma se Berlusconi ne trae vantaggio, ci deve essere sotto per forza il suo zampino.

Ecco, sapete che Silvio non mi sta simpatico. Ma questo antiberlusconismo è quasi peggio. Non puoi pensare di combattere Mr. B. se dici cavolate del genere. Perché ti esponi alle legittime critiche, anche di chi sta dalla tua parte. Se vuoi criticare Mr. B., hai tonnellate di materiale e di ragioni che sono incontrovertibili. Usa quelle, e non dare la colpa a Berlusconi perché, che ne so, non ti tira l'uccello.
Non aiuti, anzi.

Nessun commento:

Posta un commento